Come Funziona


L'agopuntura è una tecnica terapeutica antichissima, le cui radici reali sono ancora sconosciute e di cui le prime traccie portano alla Cina del 2000 a.C.

Attraverso la stimolazione dei punti sul corpo mediante l'infissione di piccolissimi aghi, è in grado di ri-equilibrare il "qi", definita dagli orientali come l' "energia vitale". Ma di cosa si tratta veramente?

Il nostro corpo è un conduttore di elettricità (siamo formati prevalentemente da una soluzione di acqua ed elettroliti) e, allo stesso tempo, è anche un generatore di energia elettrica (basti pensare alle scariche ritmiche del cuore, alla conduzione nervosa, ecc. ecc.). Immaginatelo come una serie di sacchi avvolti uno sull' altro, pieni di acqua e sale con sparse dentro alcune pile. Si generano così una serie di flussi di cariche che lo attraversano (i "meridiani"), i quali in condizioni fisiologiche sono più o meno uguali per tutti noi. Ma quando interviene una patologia, questo delicato equilibrio elettrico si altera, generando eccessi di cariche da una parte e carenze da un altra. Tramite l'agopuntura si ripristina il flusso corretto e fisiologico, e questo porta l'organismo a rispondere auto-curando la patologia alla base, o, quando la guarigione è irraggiungibile, cercando di compensare nel miglior modo possibile.

Al contrario di quanto ipotizzato da molti, non agisce direttamente sui nervi, ne sui vasi. Non modula semplicemente il dolore, Il suo effetto è molto più profondo. Invece di curare il sintomo, va a lavorare sullo squilibrio alla base che lo ha generato.