Inverno: cosa fare per non ingrassare

16.05.2017

Molto spesso capita di aumentare di peso proprio in concomitanza della stagione fredda, vediamo insieme il perché e come evitarlo.


Con l'arrivo dell'inverno ci prepariamo ai cappotti e ai maglioni, ma molto spesso i vestiti non sono l'unica cosa ad aumentare; capita, infatti, molto spesso che durante l'inverno si abbia un aumento ponderale importante anche fino a 3 kili in più, cosa che , oltre a metterci a disagio, ci crea problemi perché non riusciamo a goderci le meritate vacanze e ci costringe a fare molti sforzi per rimetterci in forma per l'estate. Come mai si ingrassa di più di inverno? Innanzi tutto dobbiamo considerare che il freddo stesso ci porta a consumare più calorie per poter produrre il calore necessario a difenderci. Essendo i grassi il cibo con il contenuto calorico maggiore, il corpo li  cerca e tende a preferirli; quindi se fino a ottobre eravamo stati bravi con le nostre insalatine e macedonie, farlo anche di inverno ci risulta più complicato.

Un altro fattore è legato alla combinazione di freddo e poche ore di luce, cosa che ha un pessimo effetto sul nostro umore. Tendiamo più facilmente alla tristezza e alla depressione, e l'idea di fare quel poco di attività fisica che ci serve per stare in forma diviene molto più pesante. Sia che siamo abituati a correre al parco, sia che andiamo in palestra, d'inverno diviene tutto più difficile e faticoso.

Di conseguenza, per stare in forma senza soffrire la fame dovremo prendere qualche accortezza:

1) Non abbandonare l'attività fisica! Basta davvero poco, se davvero non riusciamo ad andare in palestra o al parco,  basta una cyclette a casa e usarla 15 minuti al giorno a ritmo medio/sostenuto (attività cardio con i bpm tra il 65% e 80%  del massimale a seconda dello stato di forma). In alternativa, se proprio la pigrizia prende il sopravvento e non si vogliono fare sforzi fisici, una passeggiata di almeno 20 minuti è il minimo indispensabile per bruciare i grassi in eccesso.

2) Fai attenzione ai dolci; lo so, quando fa freddo non c'è niente di meglio di una tazza di latte caldo con i biscotti, ma la paghiamo a caro prezzo. Le regole da seguire sono semplici: Dolci solo di mattina per avere il tempo di smaltirli, evita i cornetti e le bombe e prediligi le crostate. In generale evita le cose confezionate e, possibilmente, cucinali tu stesso con gli ingredienti buoni( zucchero di canna biologico, olio di oliva, poco burro e meglio se di soia). Evita i ripieni grassi (creme, cioccolato ecc.) e impara la differenza tra quotidiano e sfizio: la Nutella 2 volte al mese non ha mai ucciso nessuno, ma tutti i giorni non va bene. Per la colazione di tutti i giorni una fetta di crostata è ottima, una tantum ci possiamo concedere lo sfizio di una bella colazione al Bar.

3) Frutta e verdura: Lo so, d'estate l'idea dell'insalata e della frutta non era niente male, con quel caldo e quella sete ci voleva poco a farla. Adesso fa freddo e pensare di mangiare cibi freddi fa venire mal di pancia solo a pensarci. E' normale, succede a tutti. Per mangiare comunque il giusto quantitativo di frutta e verdura (300g al giorno) possiamo intanto farci dei bei minestroni (alla genovese con un po' di pesto sono buonissimi), magari alternandoli con delle zuppe fatte in casa; e poi ricorrere a tutte le verdure cotte che son buone anche tiepidi (bieta, spinaci, cicoria, fagiolini ecc.). A merenda un mandarino o un arancio (ricorda, la frutta SEMPRE di stagione, quello di cui hai bisogno cresce vicino a te, non a 10.000 km di distanza)  Alimenti da tenere in grande considerazione sono tutte le crucifere  (cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolo nero, cavolo rosso, cavolo riccio, cavolini di Bruxelles, broccoli, cime di rapa, ma anche la senape, il ravanello, la rucola e il rafano) che hanno molteplici proprietà benefiche tra cui un grosso apporto di sali minerali e vitamina c; e poi non fatevi mai mancare la frutta secca a guscio, 20 grammi al giorno aiutano il cuore e il cervello.

E, per finire, ricordatevi sempre di fare anche qualcosa di divertente, uscite con gli amici, sfruttate la pausa pranzo per andare un po' al parco; insomma, non lasciate che la noia prenda il sopravvento.

Per qualsiasi informazione e consulto potete rivolgervi presso il nostro studio prenotando una visita nutrizionale.